La bellissima trasferta a Settimo contro il Borgonuovo

Ok amici, avete avuto il risultato, avete avuto un disegno esplicativo da parte dell’allenatore in seconda dei pulcini New Team, avete avuto il commento delle 2 partite dalla parte dei nostri amici e amiche del Borgonuovo, gli azionisti hanno ricevuto la letterina da parte del segretario, bene, adesso è giusto che riceviate anche il punto di vista di Mr.T. Immagine

Da settimane i bambini attendevano la giornata di sabato scorso, noi adulti non da meno, perché andare al Bosio è sempre bello visto il bel legame tra le 2 società, visto che i ragazzi della New Team sono maschi e invece nel Borgonuovo Settimo giocano un sacco di ragazze (la pubertà!) e soprattutto è bello giocare con chi ha tante cose da insegnarci quanto rispetto ci porta: un’infinità!

Arriviamo con solo 3 pulcini, senza il portiere titolare, senza il portiere di riserva..premesse non ottime diciamo.
In accordo con i nostri avversari facciamo giocare 2 esordienti, i nostri avversari sono tosti e forti, ma noi giochiamo abbastanza bene, grinta su ogni pallone, tanta corsa (spesso a casaccio) ma col passare del tempo siamo diventati pure un po’ ordinati. Abbiamo fatto qualche gol, uno dei quali, capolavoro, vi è stato raccontato attraverso un disegno: passaggio al centro nei pressi della metà campo, passaggio filtrante tra i 2 difensori, taglio del nostro attaccante che dall’esterno passa dietro e punta la porta. Capolavoro ( di casualità?)
Ragazzi contenti, panchina in delirio, tifosi commossi. Partita bella, corretta e divertente.
Noi tifiamo per loro!
 
E adesso veniamo agli esordienti.
Manca il portiere titolare e allora i dirigenti discutono democraticamente per decidere chi sostituirà il nostro malaticcio Martin.
Decidiamo di mettere in porta Rupi, uno di quelli che più critica le imprese di Martin: adesso capisce cosa vuol dire!
Il secondo portiere è sempre Aristotel che cresce spaventosamente ma è ancora acerbo sulle regole.
Fatto sta che la squadra gira, gioca, lotta..sullo 0 a 0 regaliamo un rigore alle nostre bravissime avversarie. 1 a 0, in panchina si teme l’ormai solito crollo di morale e invece no. La squadra c’è, si aiuta, lotta, tifa, triangola e qualche volta tira, tirano anche le nostre avversarie, e tirano bene cavolo! Ma Rupi non se la cava male alla prima esperienza tra i pali. La partita è bella, frizzante, forse per la prima volta manteniamo le posizioni con ordine, per la prima volta non litighiamo tra di noi ma anzi, tiriamo fuori uno spirito di squadra incredibile ma non inaspettato.

Giochiamo, prendiamo gol e qualcuno lo facciamo, portiamo ancora troppo la palla e troppo spesso la perdiamo, ma chissenefrega. Prima del triplice fischio c’e il tempo per una bella parata bassa di Aristotel. Un anno intenso e denso, abbiamo imparato tanto, siamo cresciuti, siamo riusciti a ridere dei nostri errori. Bello bello bello. 
L’aeroplanino per salutare i tanti e rumorosi tifosi un po’ commossi dalla prestazione e dal cuore dei nostri bambini.
Essere l’allenatore di questi ragazzi, ve l’ho gia detto, è talmente bello da far schifosamente invidia. 
Ma anch’io sono invidioso. Sono invidioso della bellezza del Borgonuovo Settimo, del clima perfetto che creano, dell’attenzione che hanno per ogni aspetto, si, un po’ sono invidioso anche per i risultati, però se li meritano davvero!
Mr.T
Annunci